jump to navigation

Tagliando le ali degli angeli 28/09/2006

Posted by Antonio Beccaria in Human Rights.
1 comment so far

Lavoro significa indipendenza, istruzione significa libertà. Se volete privare una persona di indipendenza e di libertà cosa dovete fare?
Afghanistan, Safia Amajan è stata uccisa. Usiamo un termine più carino: è stata assassinata. Le sue colpe? Promuoveva l’educazione e il lavoro per le donne in un paese che sta nuovamente calando nell’oscurità. Il regime talebano è caduto, i talebani ancora no. Safia ha imboccato il sentiero sbagliato, si è messa contro la violenza e la violenza l’ha schiacciata, uccidendola davanti casa sua.
Alcune figure pubbliche, incluso il presidente afghano Hamid Karzai, piangono la morte della maestra. Supporto che non aveva mentre era in vita, mentre combatteva. Insegnava a Kandahar, la più feroce delle città afghane, dove la violenza combatte con la NATO tutti i giorni. Anche avendo ricevuto diverse minacce di morte le è stato rifiutato un veicolo blindato o anche solo delle guardie del corpo. Nessuna protezione.
Immaginate di prendere un taxi, non siete di certo tranquilli né rilassati, non deve essere facile vivere la propria vita spaventati. Vi si avvicinano due uomini che vi sparano addosso, uccidendovi sul colpo. Tutto questo per avere avuto il coraggio di dire ciò che andava detto, fare ciò che andava fatto. Se lei ci ha lasciato, le sue parole non hanno abbandonato le donne afghane.
Cosa possiamo fare? Aspettiamo, senza fare nulla, che la prossima donna che alza la testa venga uccisa. Per passare il tempo nell’attesa possiamo giocare al tiro al bersaglio con pietre e donne incappucciate. Un gioco divertente, pensate che in alcune zone è addirittura sport nazionale!

E ora vi regalo un po’ di dati:
-Il 50% delle donne afghane afferma di essere stata picchiata, mentre 200 donne a Kandahar sono scappate dalla violenza domestica quest’anno
-L’anno scorso, 150 donne sono ricorse all’auto-immolazione nell’ovest, 34 casi nel sud-est
-197 donne a Herat hanno tentato il suicido lo scorso anno, 69 ci sono riuscite
-Il 57% di ragazze si sposano (vengono sposate) prima dei 16 anni
-L’85% delle donne in Afghanistan sono analfabete
-Il numero delle ragazze che vanno a scuola è metà di quello dei ragazzi
-300 scuole sono state bruciate quest’anno
-Il 70% delle morti per tubercolosi sono donne

Fonte.