jump to navigation

Tolleranza Zero 6/02/2006

Posted by Antonio Beccaria in Human Rights.
trackback

Link

Oggi e’ il 6 Febbraio, la news si commenta da sola. Tolleranza Zero. Punto.

Annunci

Commenti»

1. inyqua - 8/02/2006

Ehilà, interessante il tuo blog….
Se penso che mi son beccata della insensibile razzista per essermi definita ‘antimusulmana’….:-)))

2. Antonio Beccaria - 8/02/2006

E’ il classico gioco che fanno i tolleranti oltranzisti, del tipo “non tolleriamo gli intolleranti”, cadendo così nei lacci che essi stessi han teso. Sono attacchi verbali contro chi non la pensa come loro, perché non possono usare armi vere… altrimenti…

3. Roberto - 19/09/2007

Essere tolleranti a tutti i costi è senza senso. Non credo che sia giusto essere buoni nella speranza che l’altra parte migliori.
Spesso non si afferra che le donne all’interno di altre culture non sono per nulla libere cittadine, in altre sono viste anche peggio.
Eppure sono le donne stesse che spesso vogliono fare le buoniste e difendono a spada tratta il povero e caro extracomunitario.

Difendere i propri diritti prima di difendere quelli degli altri a meno che non vogliamo diventare tutti dei martiri.

Non capisco perchè mi devo sentire dire che gli extracomunitari fanno il lavoro che nessuno vuol fare più. Ma vi siete chiesti perchè nessuno vuol far più certi lavori ? Siamo diventati tutti fighetti, oppure perchè questi lavori non sono ben retribuiti ?
Un extracomunitario con ogni probabilità ha meno cose a cui pensare. E pertanto spesso vivono in condizioni miserevoli anche in italia, ma è comunque una loro scelta. C’e’ chi non ci sta e va altrove.
Non capisco inoltre perchè le madri di bimbi italiani debbano essere discriminate quando portano il loro bimbo all’asilo. Le italiane se hanno un figlio sono rovinate perchè non possono lasciarlo all’asilo se non lavorano (nemmeno se devono cercarsi un lavoro), mentre una madre extracomunitaria può lasciarglielo sia che lavora o meno.
Non e’ forse, questa, discriminazione verso le italiane ?
Le italiane ci pensano due volte ad avere una prole, perchè si rendono forse conto che un bimbo costa e comporta dei gradi di maturità che in una madre extracomunitaria risulta di ben inferiore interesse (non e’ che non gli vogliano bene, ma semplicemente che si pensa di meno di prestare attenzione alla prole, dato che ne hanno tanti).

Inoltre far entrare tutti indiscriminatamente non si fa altro che andarci a far finire in malora con criminalità ed altro.
Forse i buonisti non si sono accorti che anche gli extracomunitari mangiano … e che la fame e’ una brutta cosa che spinge a far fare anche brutte gesta.

Possiamo davvero permetterci tutti questi extracomunitari ?

Non voglio fare un discorso razzista. Voglio solo che ci rifletta e che si trovino delle soluzioni!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: